Sportello Unico Edilizia

Sportello Unico per l'Edilizia

S.U.A.P.

Suap

UNICOM - Servizio Gestione Appartamenti

UNICOM Servizio Gestione Appartamenti

Decoro Urbano "WeDu"

Decoro Urbano

 

CALCOLO IUC 2017

new

calcolo iuc 2017

dichiarazione tari

Progetto Home Care

Progetto Home Care Premium 2014

Fotogallery

   

PEC

clicca qui

Servizio Civile

clicca qui

Numero Verde

Numero verde Assistenza Tecnica servizi CST 800 067 717

Creare una nuova impresa

clicca qui

Visita Praia a Mare su

clicca qui

Foglio Matricolare On line

Ministero della Difesa

Gov.it

clicca qui

Anci Comuniverso

Anci - Comuniverso il motore di ricerca della pubblica amministrazione locale

Statistiche del territorio

Approdo marittimo e scalo situato lungo le principali rotte commerciali del Mediterraneo occidentale, realtà per oltre un millennio amministrativamente dipendente dal Comune di Aieta, centro collinare di origine cristiano orientale situato a dodici chilometri di distanza dal litorale costiero, Praia a Mare si segnala fin dall'antichità per la sua importanza strategica ed economica. 
La sua lunga e profonda costa è dominata dalla scogliera di Fiuzzi e dalla splendida ed imponente Isola di Dino, mirabile opera della natura la cui mole riempie il vicino orizzonte rendendo particolarmente caratteristico ed assolutamente inimitabile il panorama circostante. 
 
 
  Popoloso villaggio di contadini e di pescatori sorto sulle spiagge strette tra il corso del fiume Noce, che a nord segna il confine con la Basilicata, ed il contrafforte roccioso oltre il campagna e la pianura alluvionale del fiume Lao, per secoli Praia ha mantenuto integri e vivi usi, costumi e tradizioni della vicina rocca natia. L'etimologia del nome è incerta, anche se ricorda i traffici di merci e di uomini che nell'antichità avvenivano sulla costa Tirrenica: deriverebbe da "Plaga Sclavorum", spiaggia degli Sclavoni o degli Schiavoni, o da "Plaga Slavorum", spiaggia degli Slavoni.  
 
L'economia è stata sostenuta per secoli dalla particolare vocazione agricola delle comunità locali. La fuga dalle campagne è un fenomeno recentissimo. Risale alla metà degli anni '50. 
Artigianato, commercio, turismo, industria (la cittadina è stata il fulcro produttivo di un importante polo tessile che ha dato lavoro a tremila persone) e turismo hanno riconvertito in termini di modernità le aspettative e le propensioni generazionali delle famiglie praiesi. 
E' divenuta realtà amministrativa a se stante nel 1928 quando, a seguito della prima urbanizzazione dell'area costiera, fenomeno favorito dalla realizzazione delle prime strade rotabili e dall'intensificarsi del traffico ferroviario, da contrada marittima di Aieta divenne comune autonomo. 
Oggi conta una popolazione di oltre 6.600 abitanti, oltre due terzi dei quali sono impegnati in attività legate al commercio ed al turismo. 

Comune di Praia a Mare

Piazza Municipio 1

Partita I.V.A. 00392090783

Copyright

 

HTML 4.01 Strict Valid CSS
Pagina caricata in : 0.608 secondi
Powered by Asmenet Calabria